Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.



Roma, 18 febbraio 2015

LETTERA DI INTRODUZIONE ALLA TASK-FORCE ALLA TRASPARENZA
 

Il Consiglio Direttivo SICCH del 3 febbraio u.s. ha approvato all’unanimità l’istituzione di una nuova TASK-FORCE dedicata alla trasparenza societaria con un precipuo interesse mirato ai processi di selezione dei cardiochirurghi italiani. Il ruolo di questa Task-Force, la cui responsabilità è stata affidata al Vice Presidente Francesco Musumeci, è quello di avviare un processo di trasparenza informativa che, attraverso il sito societario, possa promuovere un libero e civile dibattito sui processi di selezione dei cardiochirurghi italiani.

Non vi è dubbio che alcune tematiche quali le abilitazioni scientifiche nazionali, le selezioni dei responsabili di unità operativa complessa e l’espletamento di concorsi pubblici in generale destino sempre un vivissimo interesse e in passato più volte è stata evocata da parte di alcuni soci una presa di posizione della nostra associazione. Un franco e onesto confronto non può che essere utile per giungere a posizioni di consenso; ovviamente la società non può e non deve avere alcun potere di intervento diretto ma se autorevole e accreditata in ambito istituzionale può sempre esercitare una “moral suasion” sia nel suggerire aggiustamenti normativi che nell’indirizzare ideali linee di comportamento da parte di quei colleghi chiamati a far parte delle commissioni valutative.

Sul sito societario potete trovare una nuova sezione che raccoglie i documenti che saranno di volta in volta pubblicati; il primo di questi riguarda i risultati delle recenti abilitazioni scientifiche nazionali. Nella stessa sezione del sito societario potete trovare anche i componenti della Task Force stessa.

Il consiglio direttivo è certo che l’iniziativa riscuoterà successo e grande interesse da parte dei soci pur nella consapevolezza che sarà difficilissimo mediare tra differenti punti di vista e interessi anche contrastanti. Questo però è uno sforzo a cui tutti siamo chiamati in un processo che auspichiamo virtuoso e produttivo nella direzione della qualità e della trasparenza.


Scarica il testo completo della lettera di introduzione (.PDF)